Nell’ambito delle attività culturali e didattiche dell’Università di Salerno è previsto un importante seminario domani (martedì 11 febbraio) alle ore 10:30, sul tema “Il giornalismo di testimonianza civile contro le mafie”. Focus dell’incontro sarà l’informazione libera e impegnata nella cui pratica sempre più spesso i cronisti sono minacciati e rischiano la propria vita per svolgere il loro lavoro di contrasto dell’attività alla criminalità organizzata. Ospite e relatore sarà Mario De Michele (nella foto a destra), direttore di Campania Notizie, sotto scorta da quando lo scorso 14 novembre è stato raggiunto da numerosi colpi di pistola mentre era a bordo della sua auto. Scampato per miracolo all'agguato camorristico, il giornalista ha subito diverse minacce e aggressioni negli ultimi anni e potrà portare la sua esperienza agli studenti della facoltà.  Con lui sarà presente il professor Marcello Ravveduto, docente di Public History all'Università di Salerno e studioso dei fenomeni criminali. La Scuola di Giornalismo dell'Università di Salerno, afferente al Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione, è un’istituzione che svolge un punto importante di riferimento per coloro che vogliano inserirsi con una preparazione di alto livello nel mondo del giornalismo. Introduce e modera Massimiliano Amato, giornalista, docente della Scuola.

Valentina Piermalese

 

 





Leggi anche: