Su delega della Procura della Repubblica di Benevento, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Benevento e militari della stazione dei Carabinieri di Cusano Mutri, supportati dalla Questura di Benevento - Squadra Mobile e dal Nucleo Investigativo dei carabinieri del Comando Provinciale di Benevento, stanno dando esecuzione a sette ordinanze applicative di misure cautelari, di cui 5 agli arresti domiciliari e 2 di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, nei confronti di vari soggetti, in gran parte calabresi ma quasi tutti residenti tra le province di Reggio Emilia e Cremona, gravemente indiziati del reato di truffa commesso su internet ai danni di un cittadino sannita per un importo complessivo di 78.890,00 mila euro. Alla base dei provvedimenti adottati complesse e articolate investigazioni telematiche svolte dalla Polizia di Stato in servizio presso la sezione di polizia giudiziaria della Procura di Benevento, delegate e coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, che hanno consentito la ricostruzione di un particolare modus operandi, denominato “truffa del bancomat” oggetto anche di vari servizi tv andati in onda su trasmissioni televisive di rilevanza nazionale.

 

 





Leggi anche: