Dopo le minacce telefoniche subite dal sindaco Della Ragione non si arrestano gli avvertimenti nei confronti dell’amministrazione comunale. Questa volta è toccato al consigliere Alessandro Parisi. In realtà però sembrerebbe una bravata di cattivo gusto. Una molotov è stata rinvenuta nella giornata di ieri davanti casa del consigliere.

L’episodio è stato denunciato alle Autorità competenti mentre si ipotizza che i responsabili siano dei ragazzi che hanno passato la notte sulla spiaggia adiacente all’abitazione. Sull’arenile hanno infatti acceso un falò e creato gran caos, disturbando la quiete pubblica. Di conseguenza sono entrati in gioco i Carabinieri che hanno riportato l’ordine, ma i giovani avrebbero ricondotto il loro intervento alla presenza del consigliere nelle vicinanze. Il vile gesto è stato commentato così da Parisi: “L’episodio mi appare moralmente molto grave. Pensare che, già a 14 o 15 anni, la mentalità è quella che se gli altri, gli adulti, non tollerano e permettono tutto, anche azioni pericolose contro la salute e la quiete pubblica, debbano essere minacciati, mi fa rabbrividire”.

 





Leggi anche: