Nutrita partecipazione all'inaugurazione della personale di Alfredo Cordova alle reali scuderie di Villa Favorita ad Ecolano. Il maestro ha esposto oltre 20 opere, in tecnica olio su tela e mista. Paesaggi naturali dai suggestivi colori, a tratti quasi innaturali, che nascono dai sentimenti e dalla suggestione emozionale vissuta dall'artista nel corso del suo vissuto umano. Una tecnica pittorica, a tratti figurativa, che valorizza i colori caldi, nelle tonalità del rosso acceso, che infiammano l'animo dell'osservatore. Si parte dall'arte figurativa, passando per la digressione cromatica, per giungere all'empatia tra l'artista e lo spettatore. Interessanti gli interventi dei relatori che hanno partecipato al tavolo tecnico di critica pittorica. Il critico Vitiello, nel suo intervento ha sottolineato la particolarità delle opere, definendole: "quadri aperti ed in continua evoluzione. Nel corso degli anni, infatti, l'osservazione della stessa opera ha suscitato in me emozioni differenti". Il maestro Cordova, con un tono di voce rotto dall'emozione ha spiegato il senso della sua ricerca cromatica che lo impegna a lavorare su due particolari soggetti da ritrarre. La natura mediterranea e i paesaggi marini di terra Calabra sono sempre i soggetti raffigurati. "Una digressione provocatoria che nasce come struttura naturalistica ma tende a diventare altro", ha dichiarato l'artista. La mostra rimarrà fruibile al pubblico, con ingresso gratuito, tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 20:00, fino al prossimo 12 Novembre.

Pasquale Ragozzino

 





Leggi anche:


 

234x60_promo

Film in sala