“Nulla in merito alle guardie ambientali”. L’amara constatazione di Carmensita Costanzo, consigliere di opposizione di Rialzati Crispano. Costanzo aveva presentato lo scorso 26 giugno un’interrogazione che richiedeva una risposta celere e concreta al sindaco Emiliano, all’assessore all’Ecologia Vitale e ai responsabili di settore.  La richiesta riguardava la possibilità “di adoperarsi affinché il territorio si doti presto di tali figure indispensabili e di renderci partecipi di tutti gli adempimenti per l’attuazione di quanto richiesto”. Tutela e salvaguardia dell’ambiente sono temi molto delicati, soprattutto nel territorio comunale di Crispano che ha avuto non pochi problemi da affrontare in tal senso. L’esponente consiliare infatti insiste su tale questione. “L’opposizione sollecita sulla scia di quanto già fatto in passato in merito alle guardie ambientali. Altri paesi si dotano di figure necessarie a sorvegliare e quindi a fungere da deterrente valido contro lo sversamento illecito e incontrollato di rifiuti in una terra, come la nostra, martoriata tanto da essere appellata come Terra dei fuochi”.

Ma ad oggi il consigliere d’opposizione lamenta un disinteresse verso tale possibile soluzione o almeno verso la proposta protocollata. “Nulla è stato fatto e, se è stato fatto, il gruppo Rialzati Crispano non è stato reso edotto, disattendendo a quanto richiesto nell’interrogazione dove si chiede di provvedere e di renderci partecipi di tutti gli adempimenti necessari per attuare quanto richiesto, e a dimostrazione di una mancata volontà del gruppo di maggioranza di collaborare con le minoranze, nonostante invece tale volontà dalla stessa maggioranza sia stata più e più volte decantata”. Il sindaco Emiliano quindi richiede collaborazione alle parti politiche ma non la offrirebbe dal canto suo. È possibile ci sia un’altra spiegazione che solo il primo cittadino ci può dare. Gli diamo come sempre il beneficio del dubbio. Ci potrà far sapere se un iter del genere è stato avviato. Crispano intanto sul tema ambientale è ancora in fase loading... caricamento in corso.

Valentina Piermalese

 

 





Leggi anche: