Pin It

A pochi giorni dalla commemorazione dei defunti il problema dello stato in cui versa il Cimitero a Crispano non è ancora risolto. La situazione è complessa, lo sappiamo, i cittadini aspettano da 15 anni per i loculi, ma ci aspettavamo che l’amministrazione Emiliano almeno potesse rendere più decoroso questo momento per le persone che si recheranno presso la struttura”. Il gruppo consiliare di minoranza Rialzati Crispano ha constatato che la maggioranza sembra muoversi a rilento su alcune tematiche di fondamentale importanza. “Si riscontrano le seguenti criticità: servizi igienici inaccessibili per mancanza di infissi e pulizia, trabattelli non a norma, l’utilizzo dei quali mette in pericolo l’incolumità dei nostri concittadini che hanno i proprio cari defunti nei loculi situati ai piani alti, viali dissestati, alcune zone completamente inaccessibili”. Questa è la situazione ad oggi descritta dai consiglieri di minoranza e dalle foto a corredo delle loro dichiarazioni. “Sono 15 anni che i nostri concittadini hanno pagato per i loculi che ancora non vengono consegnati. Il nostro sindaco aveva in campagna elettorale promesso il ripristino repentino dei lavori che ad oggi non è ancora avvenuto. I crispanesi sono costretti a pagare i prezzi più alti di tutti i cittadini dei paesi limitrofi per le tanto chiacchierate lampade votive. Alla luce di tutto questo come gruppo consiliare ci aspettavamo che almeno l’ordinario fosse garantito. Ci aspettavamo che quanto a pulizia, ordine e sicurezza, per quanto di sicurezza si possa parlare, i nostri compaesani venissero tutelati”. Una situazione quella del cimitero annosa e che non riesce a giungere ad un epilogo risolutivo. “Come gruppo d’opposizione siamo esterrefatti ed esprimiamo tutto il nostro disappunto”.

Valentina Piermalese





Leggi anche: