Pin It

Il Real Agro Aversa conquista la seconda vittoria di fila in campionato (la terza con la Coppa) in al termine di una partita sofferta contro un Teano arroccato in difesa e nonostante un calcio di rigore sbagliato. Infimo e Sossio Cristiano siglano il 2-0 che regala al team del patron Guglielmo Pellegrino la vetta della classifica del girone A di Promozione. L'Aversa che diventa subito padrona del campo, con i primi 10 minuti totalmente di marca granata. Al 19’ prima conclusione della gara: è De Rosa dalla lunga distanza a trovare la porta ma il portiere Ciontoli blocca facilmente a terra. Dopo 30 minuti di gara c’è spettacolo solo sugli spalti, il Real Agro Aversa prova a fare male ma le maglie del Teano sono molto strette e gli spazi ridottissimi. Al 31’ Zaccariello trova Romagnoli ma la conclusione dell’esterno granata finisce abbondantemente alta. Al 37’ il tiro più pericoloso dei normanni ed è ancora De Rosa ad impensierire gli avversari: la sua ‘botta’ dal limite fa la barba al palo ed esce fuori. Al 42’ Petrone mette al centro dell’area un pallone invitante per Infimo che per un soffio non anticipa il portiere in uscita. Si resta sullo 0-0.

Ad inizio ripresa Sossio Cristiano sostituisce Romagnoli. Al 54’ è sempre De Rosa a provarci: raccoglie palla sulla trequarti, si gira e tira, pallone alto. Al 60’ primo tiro della gara verso lo specchio: il 10 Russo si libera di due avversari, arriva sul fondo e poi rientra calciando ma Merola blocca vicino al palo. Al 67’ Infimo guadagna un calcio di punizione sui 20 metri: Gatta si incarica della battuta, tiro perfetto all’incrocio dei pali ma Ciontoli fa un vero e proprio miracolo smanacciando in calcio d’angolo. Mani nei capelli per il regista normanno. Al minuto 71 Babù atterrato in area: per l’arbitro è rigore. Dagli undici metri si presenta Infimo: Ciontoli intuisce e va alla sua destra, proprio dove tira l’attaccante granata. Rigore parato. La gara resta sullo 0-0. All’81’ ci prova anche Capobianco (entrato al posto di Celio) che però non trova la porta.

A 5 minuti dalla fine si sblocca la sfida: Babù si carica la squadra sulle spalle, crea calcio e serve un assist al bacio per Infimo che di testa si rifà dell’errore dal dischetto e stampa l’1-0 che fa esplodere di gioia il ‘Comunale’ di Lusciano. In pieno recupero Sossio Cristiano sigla il 2-0: Infimo supera il difensore ed è solo davanti al portiere, ma è altruista, serve il giovanissimo attaccante e chiude il match. Finisce 2-0. Prossima gara esterna con il Campania Felix, squadra di Casagiove che gioca anch'essa le partenti in casa sul campo di Lusciano.

REAL AGRO AVERSA: Merola, Fedele, Zaccariello (dal 18’ st Riggio), Gatta, Caccia, Noviello, Romagnoli (dal 1’ st Cristiano), Celio (dal 30’ st Capobianco), Infimo, Babù (dal 41’ st Andres), De Rosa. A disp.: Marino, Russo, Gioventù, Griffo, D’Alterio. All. Sannazzaro

TEANO CALCIO 1939: Ciontoli, De Ruosi (dal 28’ st Persico), Lancellotti, Moronese, Pezzullo, Mancini, Polverino (dal 22’ st Danso), Castiglione (dal 45’ st De Vivo), Dragone, Russo (dal 16’ st Mele), Caparco (dal 3’ st Rotondo). A disp.: Mesolella, Clemente, Schiano, Mele, De Giglio. All. Vastano

ARBITRO: Nicola Esposito di Napoli

ASSISTENTI: Antonio Di Domenico di Napoli e Vincenzo Esposito di Nocera Inferiore

MARCATORI: 40’ st Infimo (A), 49’ st Sossio Cristiano (A)

NOTE: Terreno in erba sintetica. Spettatori 800 circa.

Ammoniti Danso, Russo, Mancini (T), De Rosa (A). Recupero 1’ pt, 5’ st.





Leggi anche: